Churcles

Il vino è uno dei prodotti che donano lustro all’Italia a livello mondiale, con una produzione che eccelle sia in quantità che qualità e i vigneti anche per questo sono distribuiti lungo tutta la penisola facendoci apprezzare vini dalle caratteristiche molto variegate.

Il Lazio sembra aver puntato meno di altre regioni sulla valorizzazione di questo bene ma presenta ugualmente aziende in grado di presentare prodotti di qualità.

In quest’ottica cerca di porsi anche la S.s.a BFR il cui vigneto situato nel Comune di Viterbo produce alcune buonissime varietà di uve da vino ed in particolare: TrebbianoFalanghina, MalvasiaSangiovese, MontepulcianoMerlot e Shiraz, per un estensione complessiva di circa 60.000 mq coltivate, ovviamente, secondo il disciplinare di agricoltura biologica e secondo il disciplinare IGT Lazio.
Dalla vendemmia 2015 è iniziata una collaborazione per la vinificazione e commercializzazione con una cantina vicinissima all’azienda e di grande esperienza; Villa Chiarini Wulf, il cui titolare , Thomas Wulf, produce da oltre 25 anni vini biologici tra la Toscana (Pienza) ed il Lazio (Vetralla).
Churcles è il nome scelto per il  vino  in quanto la gens Churcles era, nel IV sec. a.C., una delle più importanti famiglie dell’antica città di Norchia le cui affascinanti rovine sorgono a poca distanza dal vigneto.
In breve tempo si sono raggiunti risultati più che soddisfacenti in termini di qualità e dalla primavera 2016 sono state prodotte circa 20.000 bottiglie tra vini bianchi e rossi, affiancate dal più innovativo formato del Bag in Box nel formato da 5 L e da 20 L
Churcles è quindi una “famiglia” di vini biologici che nasce dalla passione ed il rispetto per la campagna ed è destinato a chi in tali valori si riconosce.

scheda tecnica churcles bianco

scheda tecnica churcles rosso